Caldaia pellet o GPL
Guida alla scelta

Soluzioni calore 12 ago 2019

Quando non è possibile allacciarsi alla rete comunale di distribuzione di gas, l'installazione di una caldaia a Pellet o a Gpl può costituire una valida alternativa per fornire acqua calda e riscaldare la nostra casa.
Ma quali sono le differenze? Come scegliere?
Ecco una breve guida alla scelta.

Cos'è il Pellet
Il Pellet è un combustibile derivato da segatura di legno pressata in piccoli cilindri. Per fabbricarlo vengono utilizzati scarti di falegnameria a cui non viene aggiunto nessun altro elemento, così che durante la combustione viene liberata solo CO2. Queste caratteristiche lo rendono una scelta ecologica poiché non vengono abbattuti alberi e le sostanze di scarto sono di origine naturale.

Cos'è il Gpl
Questo combustibile è considerato ancor più “pulito”, dal momento che la sua combustione non libera sostanze pesanti o ceneri. Si tratta di un gas che viene compresso in forma liquida per poter essere trasportato più agevolmente, dato che in questo modo occupa, ovviamente, molto meno spazio.

Quanto calore producono Pellet e Gpl
Per confrontare la convenienza dei diversi combustibili, bisogna sapere quanto calore essi siano in grado di produrre e dunque qual'è il loro potere calorifico.
Confrontiamo dunque il potere calorifico di Pellet e Gpl, tenendo conto che, in entrambi i casi potranno esserci delle leggere variazioni in base alla composizione effettiva degli stessi.
Il Pellet si aggira generalmente intorno a circa 4.500 Kcal per ogni chilogrammo di combustibile bruciato, mentre il Gpl produce fino a 11.500 Kcal/kg. Nonostante il minor costo del materiale dunque, dovremo tener conto, durante la nostra scelta, del fatto che il Pellet ha potere calorifico nettamente inferiore a quello del Gpl e dunque dovremo utilizzare più combustibile per ottenere lo stesso calore.

Vantaggi e svantaggi a confronto

Pellet:
l'investimento iniziale è piuttosto elevato, ma il costo del combustibile è poi molto contenuto, anche se il suo potere calorifico non è molto alto. Inoltre occorre spazio adeguato per stoccare il Pellet stesso ed occorre provvedere con costanza alla mantunzione della caldaia, ovvero caricare il combustibile ogni volta che finisce, recarsi ad acquistarlo e procedere alla pulizia delle ceneri prodotte. D'altro canto possiamo considerarla come una buona scelta ambientale, poiché questa biomassa è piuttosto ecologica, sia nel metodo di produzione che negli scarti.

Gpl:
L'investimento iniziale è contenuto – è anche possibile usufruire di comodati d'uso gratutito per il serbatoio – ma il costo del combustibile è più elevato, anche se il suo potere calorifico è maggiore. Inoltre il serbatoio può essere interrato, perciò lo stoccaggio risulta più semplice, e può essere usato anche per cucinare.

Ricordiamoci infine che la scelta deve tenere conto anche dell'impianto già presente in casa, poiché potrebbe essere necessario effettuare su di esso alcune modifiche.

Richiedi informazioni
Ti interessa acquistare questo articolo ma vuoi delle informazioni più dettagliate? Contattaci adesso senza impegno sapremo fornirti le risposte che cerchi.
     
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@maxiflame.it