Caldaie a pellet
Consigli per mantenerle in buono stato

News Maxiflame 29 apr 2019

Optare per una caldaia a pellet per il riscaldamento domestico e per la produzione di acqua calda sanitaria rappresenta di sicuro una scelta green e di risparmio, sia energetico che economico, rispetto ai tradizionali metodi di riscaldamento, come le caldaie a gas, metano o gasolio.

Per garantirne un funzionamento ed un rendimento ottimali e per garantire la sicurezza della caldaia stessa, è necessario effettuare interventi di manutenzione, ordinaria e straordinaria.
Troveremo tutte le indicazioni nel libretto del costruttore allegato alla caldaia, con i consigli su cosa fare e quando per lo specifico modello che abbiamo acquistato.
Ma in linea di massima, gli interventi di prassi sono questi che elencheremo.

Manutenzione ordinaria


Innanzitutto, ogni volta che ci apprestiamo ad intervenire sulla caldaia, questa deve essere spenta e fredda. Raccomandazione forese scontata, ma necessaria.

Per ordinarie si intendono tutte quelle pratiche che è buona norma attuare quotidianamente, come la pulizia del braciere e l’aspirazione di tutti i residui di cenere con il bidone aspiracenere. E’ consigliato utilizzare questo e non l’aspirapolvere, perché non è adatto a questo scopo e potrebbe venir danneggiato dalle ceneri.

Periodicamente va fatta la stessa operazione anche per il cassetto di raccolta della cenere. Indicativamente si potrebbe dire una volta a settimana, mi in realtà è un’indicazione relativa, potrebbe essere necessario farlo più spesso. Questo dipende da quanto usiamo la caldaia, dalla frequenza e dalla durata delle accensioni e anche dal tipo di pellet che si usa: più alta è la qualità del pellet, minore è la quantità di cenere depositata, al contrario una qualità inferiore di pellet provoca una maggior produzione di cenere.

Altro intervento periodico, con una frequenza decisamente minore, ovvero ogni sei mesi circa, è quello di pulizia del serbatoio del pellet: vanno aspirati tutti i residui di polveri di pellet con un aspiratore.

Indicativamente sempre ogni sei mesi, o comunque in funzione all’uso che si fa della caldaia, è assolutamente necessario pulire la canna fumaria.

Manutenzione straordinaria


La manutenzione straordinaria è quella che comprende tutta una serie di controlli che devono essere effettuati da personale tecnico specializzato con una cadenza annuale.
Sono volti al mantenimento dell’efficienza della caldaia e di tutte le sue componenti e a garanzia di sicurezza.

In genere si procede con la pulizia profonda di tutte quelle parti che da soli non possiamo raggiungere o che comunque rischieremmo di danneggiare. C’è poi da controllare la strumentazione elettrica per l’alimentazione e quella elettronica per la gestione di accensioni, spegnimenti, temperature e programmazioni. In più va controllata anche la meccanica che presiede al movimento del pellet dal serbatoio al braciere, lo scambiatore e tutte le componenti che lavorano per la produzione e per la distribuzione nell’impianto di acqua calda.

Necessiti di prodotti per la manutenzione o per l'installazione di una caldaia a pellet?
Scopri tutti i nostri prodotti

Richiedi informazioni
Ti interessa acquistare questo articolo ma vuoi delle informazioni più dettagliate? Contattaci adesso senza impegno sapremo fornirti le risposte che cerchi.
     
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
info@maxiflame.it